Studio Lanzinger
 
 
 
 
Come iniziare una causa

Cosa è utile che il lavoratore sappia per difendere i propri diritti

Il successo di una causa o la perdita dei diritti dipendono: • dalle prove che si possono portare al giudice • dal rispetto dei tempi per non perdere i diritti • dalle cautele per non compromettere la propria difesa

quindi:



1. Non aspettare a: • mettere per iscritto i fatti utili per un azione legale già durante il rapporto di lavoro o, al più tardi, appena esso è finito. La descrizione dovrà essere precisa e veritiera. • individuare le persone utili per un processo: chi è l'effettivo datore di lavoro, chi sono gli autori dei fatti in questione, chi è stato presente ai fatti, chi è capace di ricordare i fatti in giudizio.



2. Raccogli e conserva le prove: • conserva tutti i documenti del lavoro: contratto di lavoro, buste paga, comunicazioni di trasferimenti, certificati medici, lettera di modifica del contratto o delle mansioni, lettera di licenziamento e ogni lettera dal datore di lavoro, ecc. • conserva i certificati: procurati ogni certificato medico, di uffici pubblici, o dell\'azienda che possa attestare la verità dei fatti da provare (es cert. di malattia a dimostrazione delle conseguenze di condizioni lavorative sfavorevoli) • ricerca i testimoni: nomi, indirizzi e numero di telefono dei testimoni in relazione alle singole circostanze • attenzione: le tue dichiarazioni in causa non sono prove a tuo favore ma solo eventualmente contro di te.



3. Evita che le prove possano essere manipolate: • conserva le fotocopie dei documenti (es. fogli presenza, dischi tachigrafici,) • registra eventuali dichiarazioni rilevanti anche con registratore • raccogli le dichiarazioni scritte e firmate dei testimoni oppure fai ripetere ai testi la versione dei fatti davanti a terzi



4. Non compromettere la tua posizione: • non fare ammissioni né scritte né orali, senza aver prima consultato un sindacato o un legale • non sottoscrivere fogli in bianco o predisposti da altri o contenenti dichiarazioni non vere (aver ricevuto denaro che non venga dato contestualmente) o redatti in lingua che non capisci • non prendere l'iniziativa di sospendere il lavoro se non per motivi giustificati e documentati (es. certificato di malattia inviato al datore e all'INPS)



5. Non perdere i tuoi diritti:

Non lasciare passare il tempo senza compiere quelle azioni necessarie per evitare la decadenza del diritto già maturato: • il licenziamento va impugnato con lettera raccomandata giunta al datore entro 60 gg. dalla sua comunicazione • ogni transazione o rinuncia firmata dal lavoratore va impugnata (se pregiudica i diritti) entro 6 mesi dalla firma o dalla fine del rapporto • entro 6 mesi dalla cessazione dell'attività dell'azienda per trasferimento è necessario promuovere l'azione nel tribunale del luogo di lavoro • il diritto a ricevere a vario titolo la retribuzione si perde se non si attiva la richiesta entro 5 anni dalla maturazione del diritto • entro 10 anni dalla fine del rapporto va fatta la denuncia all'INPS per eventuali carenze contributive, ecc

 
AGI
PIAZZA DELLA VITTORIA, N. 7
39100 BOLZANO ITALIA
TEL. 0039 0471279545
FAX. 0039 0471279546
E.MAIL <info@lanzinger.eu>